Alisea
Aria

Informazioni o preventivi?

Puoi chiamarci allo [+39] 0385.938020 oppure

Contattaci direttamente

Alisea News

12/09/2017

Certificazione ANMDO

La gestione igienica degli impianti di trattamento aria è un elemento di fondamentale importanza, per garantire una corretta qualità dell’aria respirata in ambiente indoor.  Come molti sanno, a livello internazionale le linee guida più conosciute, complete ed evolute in questa materia sono le ACR 2013 della NADCA (The HVAC Inspection, Cleaning and Restoration Association – www.nadca.com ).

Leggi Tutto

07/07/2017

LEGIONELLA E TORRI EVAPORATIVE

Una torre di raffreddamento è uno scambiatore di calore gas-liquido nel quale la fase liquida cede energia alla fase gassosa, riducendo così la propria temperatura. L’argomento è di grande attualità in quanto le torri di raffreddamento sono gli impianti maggiormente a rischio per la proliferazione del batterio Legionella.

Leggi Tutto

Iter Procedurale

Dall’ispezione visiva alla certificazione degli impianti, l’intervento Alisea viene effettuato a norma di legge e nel rispetto dei più alti standard qualitativi.




La prima fase dell’iter procedurale è rappresentata dall’ Ispezione Visiva, che consiste in una valutazione degli apparati dell'unità di trattamento dell'aria, dei terminali di mandata, delle condotte dell'aria e delle torri. Nel corso dell’ispezione visiva viene compilata un’apposita Check List che riporta lo stato di ogni elemento valutato.


Nel caso in cui dall’Ispezione Visiva emergesse con certezza il rispetto di tutti i requisiti igienico-manutentivi dell’impianto, si procederebbe all’annotazione dell’attività sul Registro di Manutenzione Igienico-Sanitaria, allegandone la relativa Check-List. L’Ispezione Visiva sarebbe poi ripetuta periodicamente, secondo le tempistiche di sorveglianza previste.


Nel caso, invece, ci fossero dei dubbi sul rispetto dei requisiti igienico-manutentivi e non fosse chiaro il problema o il tipo di intervento da eseguire, si passerebbe alla fase di Ispezione Tecnica Preliminare, che è un’ analisi molto più approfondita e dà luogo alla redazione del documento di Valutazione dei Rischi relativi all’inquinamento chimico o microbiologico dell’aria convogliata dall’impianto.


Nel caso in cui anche dall’ Ispezione Tecnica risultasse che i requisiti igienico-manutentivi fossero rispettati, si procederebbe alla redazione del documento di Certificazione dell’idoneità Igienico-Sanitaria dell’impianto aeraulico ed alla relativa annotazione dell’attività sul Registro di Manutenzione Igienico-Sanitaria. Si ripeterebbe poi periodicamente l’Ispezione Visiva, secondo le tempistiche di sorveglianza previste.


Nel caso in cui, invece, dall’Ispezione Tecnica o da quella Visiva risultasse con certezza che i requisiti tecnico-manutentivi dell’impianto non fossero rispettati, sarebbe necessario effettuare gli Interventi Correttivi di Pulizia e/o Sanificazione.


Successivamente a tali interventi correttivi si procederebbe all’Ispezione Tecnica Conclusiva, con una scrupolosa verifica delle operazioni attuate e dei risultati ottenuti. Qualora fosse dimostrato che l’intervento correttivo avesse prodotto risultati positivi, si procederebbe alla redazione del documento di Certificazione dell’idoneità Igienico-Sanitaria dell’impianto aeraulico ed alla stesura del Piano di Manutenzione Igienico-Sanitaria dello stesso. Successivamente si effettuerebbe l’annotazione di tutte queste attività sul Registro di Manutenzione Igienico-Sanitaria. Si ripeterebbe poi periodicamente l’Ispezione Visiva, secondo le tempistiche di sorveglianza previste.


Qualora invece l’Ispezione Tecnica Conclusiva dimostrasse che l’intervento correttivo non abbia prodotto risultati positivi, esso verrebbe integralmente ripetuto, dopo un’analisi dei fattori di insuccesso.